nadi

Nadi

  • 4 min read

Le Nadi, il Pranayama, metodi di regolazione del Prana.

I Cinesi hanno sviluppato due sistemi l’agopuntura e il tai chi chu’an per portare il sistema pranico al bilanciamento. Nel sistema del tai chi chu’an sono utilizzati una serie di movimenti dinamici.

Nello yoga le pratiche di pranayama e asana sono utilizzati per realizzare gli stessi risultati.

Sia pranayama che asana mirano alla stessa cosa. Pranayama ha la più grande influenza sulla mente in quanto agisce attraverso il corpo pranico che è più intimamente legato alla mente di quanto lo sia il corpo fisico.

Nel Kriya Yoga tutti questi diversi approcci sono combinati. Si praticano simultaneamente movimenti fisici, posizioni specifiche del corpo statiche e pranayama nonché varie pratiche di meditazione.

Le nadi sono percorsi lungo i quali viaggia il prana o l’energia bioplasmica. In agopuntura questi percorsi sono noti come meridiani, ci sono settantaduemila nadi nel corpo psichico. Altri hanno detto 320.000.

Di queste, tre sono le nadi particolarmente importanti. Sono conosciute come ida, pingala e sushumna. La più importante è sushumna, che scorre all’interno della colonna vertebrale. Non deve essere confusa o identificata con la spina dorsale fisica della quale siamo normalmente consapevoli. Questa nadi va dalla zona del perineo (tra l’ano e gli organi sessuali) fino alla regione del cervello. Si collega in Muladhara chakra (chakra significa pranica o centro psichico) nel perineo fino ad Ajna (nel mesencefalo) chakra nella parte superiore della colonna vertebrale passando via via per gli altri chakra.

Pranayama – Nadi o passaggi psichici

I chakra fanno parte del corpo bioplasmico o pranico. Come tali si trovano all’interno, ma non sono del corpo fisico. Inizia emergendo dal lato sinistro di Muladhara chakra e passa attraverso i chakra di volta in volta incrociandosi, e facendo una curvatura, e arriva sul lato sinistro di ajna chakra, è Ida nadi. Contemporaneamente, inizia emergendo dal lato destro del chakra Muladhara, passa in un senso simile ma opposto a quello di ida nadi, fino al lato destro di ajna chakra, che è Pingala nadi.

Ida e pingala nadi

Ida e Pingala sono i percorsi dei due diversi aspetti del prana. Essi rappresentano i due poli opposti della stessa energia. Ida è indicata come negativo ed è anche conosciuta come chandra (luna). Pingala, d’altra parte, è positiva ed è spesso chiamata Surya (sole). Questi due nadi sono associate con le due narici: pingala con la destra e ida con la sinistra.

“Perché abbiamo due narici?”

Bloccando ciascuna delle narici a turno; si dovrebbe scoprire che il flusso è maggiore in una rispetto all’altra.

Gli yogi dell’antichità scoprirono che quando la narice sinistra aveva il flusso d’aria predominante allo stesso modo il flusso pranico in ida nadi era predominante. E quando la narice destra aveva il flusso maggiore, pingala avuto un maggior flusso di prana. Il flusso d’aria attraverso le narici e conseguentemente il flusso pranico si alternano continuamente.

Parte del testo è tratto dallo studio e dalla pratica dai maestri Swami Sivananda Saraswati e Swami Satyananda Saraswati

la trasformazione interiore
Il risveglio spirituale chakra
sviluppare ideali superiori kriya