Shiva e i semi di Rudraksha

  • 2 min read
Rudraksha Mala

Shiva e i semi di Rudraksha

Shiva e il veleno

I Purana, antichi testi della tradizione Vedica, dicono che i semi di Rudraksha ebbero origine dalle lacrime di Shiva. Shiva, bevendo un tremendo veleno che stava distruggendo tutto il mondo, versò appunto delle lacrime. Divenne così di colore blu per effetto del veleno stesso. I semi sono quindi considerati di diretta origine divina e perciò sacri. Sono considerati emanazioni di Shiva, Pura consapevolezza.

Storia di Rudraksha e Shiva: “Rudra” è il bel nome del nostro amato e più potente Shiva e “Aksh” significa lacrime. Quindi Rudraksha significa le lacrime di Shiva. Perle Rudraksha sono state utilizzate da secoli. Tutti gli yogi, i santi e gli spiritualisti indossano queste perle mistiche per rimanere in contatto con il Divino.

Shiva e la sofferenza

Questo mondo materiale, come per il Bhagavata Purana e la Bhagavad Gita, è pieno di sofferenze. Questo luogo è chiamato dhukhalaya una pianura (alaya) della miseria (dukha) in cui gli esseri viventi continuano a soffrire incessantemente delle doglie della nascita, della malattia, della vecchiaia e della morte. Considerando la fatale sopravvivenza degli esseri viventi, Lord Shiva una volta, andò in profonda meditazione per la felicità di tutte le creature viventi intrappolate nei corpi materiali. Quando si svegliò, aprì i suoi maestosi occhi e le lacrime caderono sulla Terra. Queste lacrime hanno assunto la forma di semi che in seguito sono diventati alberi di Rudraksha.

Il seme di Rudraksha, da quel momento in poi prese il significato di “La lacrima del Signore Shiva”.

Yoga e i semi di Rudraksha

Questi semi sono usati con successo dagli Yogi e dai saggi dell’ India. Ci hanno rilevato chiaramente le virtù curative e il loro potere curativo e la loro efficacia nel contrastare ostacoli di ogni genere, ma soprattutto il loro aiuto determinante nell’ evoluzione, cammino spirituale o conoscenza.

Questi semi, in realtà, sono in grado di cambiare la qualità della mente di chi li indossa o di chi li possiede.

Ogni seme di Rudraksha entra in sintonia con il battito cardiaco ed emette una specifica frequenza o corrente elettrica, che stimola neuroni e neurotrasmettitori cerebrali così da modificare positivamente lo stato fisico e mentale di chi li indossa.

Shiva e i semi di Rudraksha.

Hari Om Tat Sat