Chakra e i fiori di loto

  • 3 min read
chakra e i fiori di loto

Chakra e i fiori di loto, Simbolismo Yogico e Tantrico dei Chakra.

L’uso del chakra come mezzo per il risveglio spirituale è ampiamente riconosciuto dalla maggior parte delle religioni e dai gruppi di espansione e studio mentale dell’India. E’ particolarmente popolare nel tantra, yoga e nel buddismo.

Nello yoga e, di fatto, nella maggior parte dei sistemi indiani, i chakra sono simboleggiati da fiori di loto. In effetti, altri sistemi usano simboli differenti; per esempio, i Rosacrociati simboleggiano i chakra con delle rose. La scelta è arbitraria, ma ai fini del Kriya Yoga si utilizzano i fiori di loto. Ciascuno dei principali chakra è rappresentato da un loto con un colore specifico e il numero di petali come segue:

1.           Mooladhara  – quattro petali di loto profondo rosso

2.           Swadhisthana  – sei petali di loto vermiglio

3.           Manipura  – dieci petali di loto giallo brillante

4.           Anahata –  dodici  petali di loto blu

5.           Vishuddhi  – sedici petali di loto viola

6.           Ajna  – due petali di loto blu-argento

7.           Sahasrara – mille petali di loto di tutti i colori.

Ancora una volta sottolineiamo che il sahasrara non è davvero un chakra, ma che trascende e li contiene in sé. I mille petali indicano che contiene infiniti petali. E’ senza limiti. L’uso del loto come simbolo è molto significativo.

fior di loto
fior di loto

Chakra e i fiori di loto. L’uomo deve passare attraverso tre fasi nella vita spirituale:

1.           Ignoranza

2.           Aspirazione  e  sforzo (sadhana)

3.           Illuminazione

Il loto esiste anche su tre diversi livelli: fango, acqua e aria. Prima di tutto comincia a crescere nel fango (ignoranza), cresce attraverso l’acqua nel tentativo di raggiungere la superficie (sforzo e aspirazione) ed infine raggiunge l’aria e  la luce diretta del sole (illuminazione).

Così il loto simboleggia la crescita dell’uomo dai bassi stati di consapevolezza e la mancanza di conoscenza attraverso i chakra a stati superiori di coscienza. Il culmine della crescita del loto è un fiore bellissimo. Allo stesso modo, il culmine della ricerca spirituale dell’uomo è il risveglio e la fioritura del potenziale umano.

Hari Om Tat Sat

Parte del testo è tratto dallo studio e dalla traduzione di : A Systematic Course in the Ancient Tantric Techniques of  Yoga and Kriya.
Swami Satyananda Saraswati

Orientiamo.com