Asana

Il significato della parola sanscrita asana è una posizione stabile e confortevole. Spesso si crede che le asana siano esercizi fisici. E, naturalmente, questo è vero; essi hanno una profonda influenza sul corpo, ma questa definizione non trasmette il pieno significato. Ogni persona si compone di tre aspetti: il corpo, la mente e la coscienza, che si fondono insieme per costituire tutto il nostro essere. Le asana mirano a influenzare tutti questi tre aspetti modellando e  plasmandoli in un unico armonico insieme.

Come tale si dovrebbe provare a non pensare alle pratiche fisiche ma come a stati dell’essere. Corrette pratiche di asana richiedono una partecipazione completa, con la consapevolezza di se stessi in relazione alla posizione fisica e al movimento, il respiro, il rilassamento dei muscoli e così via. Se le asana fossero solo esercizi fisici, allora sarebbe abbastanza normale pensare al lavoro, alla prima colazione o qualsiasi altra cosa durante la pratica. Ma questo non è il caso.

La pratica di asana richiede il coinvolgimento attivo di  tutto l’ essere nel  suo complesso.

Il miglioramento della salute generale del corpo aiuta automaticamente a portare cambiamenti mentali positivi. I problemi mentali o le tensioni, così come un corpo sano, sono la causa primaria della maggior parte delle malattie che affliggono l’umanità. Il corpo ha notevoli poteri terapeutici automatici. Esso ha naturalmente una grande forza per resistere all’insorgenza della malattia mediante anticorpi che neutralizzano la crescita batteriologica. Un corpo che è sano e una mente che è tesa tendono a far svanire via questi poteri rendendo il corpo più vulnerabile alle malattie. Le Asana aiutano l’organismo a resistere alle malattie portando il corpo e la mente nella migliore condizione possibile.

Le prospettive delle Asana sulla mente.

Il sistema endocrino è composto da varie ghiandole situate in tutto il corpo, che secernono particolari sostanze chiamate ormoni. Ognuno di questi ormoni ha una funzione specifica per il corpo. Agiscono come dei “trigger” che richiamano i vari organi a livelli più alti o più bassi di attività, come richiesto, o in alcuni casi, come il ciclo mestruale delle donne che iniziano e fanno terminare uno specifico processo. Questi ormoni interagiscono e modificano le attività delle persone vicine. Per una salute ottimale dell’intero sistema, il sistema deve essere in equilibrio e perfettamente coordinato, ogni ghiandola dovrebbe secernere l’ormone richiesto nella giusta quantità e al momento giusto. Se c’è  disarmonia nel sistema endocrino ne consegue un malfunzionamento in uno o più processi corporei e, eventualmente, nella composizione emotiva della propria personalità. C’è una tale interrelazione complessa tra le varie ghiandole, che una ghiandola malfunzionamento può perturbare l’intero sistema.

Le Asana sono progettate per rettificare l’ iperattività o rallentare le singole ghiandole nonché armonizzare il centro di controllo del sistema nel cervello.

Questo è il motivo per cui anche le asana semplici possono a volte comportare benefici sorprendentemente veloci.

Il sistema endocrino può subire una ripartizione funzionale errata, questo può essere dovuto agli impulsi nervosi inefficaci o all’ insufficiente apporto di sangue ossigenato, causato da una respirazione errata o ad altre concause. Le Asana automaticamente e delicatamente correggono questa condizione, portando, nuovamente, il sistema ad un funzionamento adeguato.

Hari Om Tat Sat

Parte del testo è tratto dallo studio e dalla traduzione di : A Systematic Course in the Ancient Tantric Techniques of  Yoga and Kriya.
Swami Satyananda Saraswati